Lezioni

Mi concedo un commento che potrebbe esser tacciato di qualunquismo, questa mattina, nei confronti della notizia che campeggia sulla home di Repubblica.it…

Usciamo, quindi, dalla Seconda Repubblica, dominata da un miliardario nell’illusione che facesse il bene di tutti, con altri due miliardari: un “industriale anomalo” e un “comico capopopolo”. Perché facciamo così tanta fatica ad imparare la lezione? Pare l’eterno ritorno dell’uguale… 

Fine dello sfogo qualunquista. 😉

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , ,

4 thoughts on “Lezioni

  1. Immanuel Kant ha detto:

    Io ho un’idea diversa. Secondo me, più che la ricchezza dei soggetti o il loro mestiere mi interessa la personalità e le idee che hanno. Da questo punto di vista, Grillo mi sembra molto più simile a Berluscone di quanto non lo sia Montezemolo: vittimista con la sindrome di accerchiamento, populismo spicciolo, show man nelle manifestazioni pubbliche, carro armato contro tutto e contro tutti, espulsioni a raffica di chi si muove in autonomia…… non so che pensa delle donne, ma forse è l’unica differenza con Berluscone che esiste.
    Montezemolo mi sembra molto diverso. Mi sembra il tipo che si avvicina alla politica con un atteggiamento positivo, cioè credo che ci creda davvero in quel che dice, ma temo che non abbia ben chiaro cosa sia la politica, soprattutto in Italia. Non basta sfruttare la propria notorietà, fare un cartello elettorale e vincere le elezioni per poter cambiare radicalmente il paese, come invece credo che ritenga Montezemolo.
    La frammentazione dei partiti, che era già a livelli notevoli nel 2008, nel 2012 ha raggiunto una gravità eccezionale e credo che sarà difficile trovare una maggioranza coesa su qualsiasi tipo di programma, in particolare per un programma [credo] liberale come quello di Montezemolo.
    Insomma, secondo me il problema con Montezemolo è che si illude di poter cambiare qualcosa con uno schiocco di dita. Governare è molto diverso dall’elaborare proposte in un think tank di secchioni, perché richiede una cosa molto difficile: convincere gli elettori e ottenere una maggioranza coesa.
    Scusa il commento lunghissimo 😀

    • luvi84 ha detto:

      Sì, sì… al di là del post un po’ qualunquista concordo anch’io con quanto dici!
      Il think tank di Montezemolo comunque è molto interessante, secondo me… Italia Futura ha le idee chiare ma intercetta una domanda che non so se esiste e quanto sia cosciente di esistere. Grillo, invece, intercetta una domanda che esiste e sa di esistere, ma in quanto a idee scarseggia alla grande! 😉

      • Immanuel Kant ha detto:

        E’ quel che penso anche io. Il problema è che il think tank da solo non basta, ci sono elettori da convincere e una classe politica da ricreare dal nulla, due cose non proprio semplici da fare 🙂

  2. […] Vita propone sul suo blog un interessante confronto tra Beppe Grullo e Montezemolo, che trovate qui. Per quanto mi riguarda, vorrei soffermarmi su un aspetto che mi sembra importante in questa […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: