Coraggio

La parola coraggio da oggi è sulla bocca di tutti perché Prandelli l’ha pronunciata forte in conferenza stampa, dicendo una cosa che altri dicono da molto, ma con molta meno attenzione da parte dei media: l’Italia è un Paese di vecchi e per vecchi, con scarsa attitudine al cambiamento, tendenzialmente conservatore (anche in settori dove impegnarsi a conservare lo status quo è illogico e controproducente).

Non è la scoperta dell’acqua calda. Ma sono parole giuste. Ed è stato giusto pronunciarle oggi, estendendo il concetto dal calcio al sistema Paese.

Molti hanno commentato in malo modo, ricordando a Prandelli di aver convocato per gli Europei il proprio figlio. Abitudine – questa – assai cara a quel “vecchio” modo di fare, all’italiana, con cui se l’è presa oggi il CT della Nazionale.

Del figlio di Prandelli ho già parlato. Ma questa critica all’allenatore è piuttosto infantile: una cosa è giusta o sbagliata, buona o cattiva, a prescindere da chi la pronuncia. Dovremmo iniziare a trovare il coraggio per ammetterlo. Sennò non cresciamo mai!

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: