Paradossi della democrazia

L’ha detto chiaro e tondo – mi pare – Mario Calabresi ieri nel suo editoriale. Commentando il caso Fiorito (ma sarebbe da chiamare “Lazio Gate”), il direttore de La Stampa ha smascherato tre miti tanto di moda ultimamente: la bontà del federalismo (vicinanza governati-governanti), la necessità di politici giovani per uscire dall’impasse, la necessità di ridare ai cittadini il potere di scelta (con una nuova legge elettorale che reintroduca le preferenze).

Il Laziogate sembra spazzar via tutte e tre le pretese. Perché gente come Fiorito era un giovane, scelto – con un numero di preferenze quasi astronomico – dai cittadini, membro di una istituzione certamente più “vicina” ai cittadini rispetto al Parlamento.

Lo scandalo iniziato con Fiorito, ma capace di coinvolgere un’intera classe dirigente regionale (al di là dell’età, del colore politico, della provenienza geografica, ecc.), sembra finalmente aver svelato – parlo per me – il grosso inganno con cui ci siamo nutriti e ci nutriamo da anni, forse da quando siamo nati: la democrazia è la più alta forma di regolazione della convivenza desiderabile.

Nulla di più falso.

E – permettetemi – basta con la frase di Churchill che fa da paravento, da anni (troppi), ai timidi tentativi di mettere in discussione l’assioma con più falle del pensiero occidentale! Perché occorre iniziare a ragionare con serenità. Non su come tornare a forme di autoritarismo ingiustificabili e ormai dimentiche. Ma su come evolvere verso sistemi più giusti, più capaci di rispettare la dignità dei singoli, ma anche della collettività (qui sta uno dei punti focali), più idonee a farci guadagnare il futuro, più che a difendere il passato.

Vogliamo iniziare a ripensare un po’ tutto? Io ci sono… 😉

 

 

 

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: