Scioperi e creatività

C’è un passaggio dell’articolo di Di Vico oggi sul Corriere che mi trova particolarmente d’accordo (anche se, in generale, ne condivido tutta la “linea”):

Ci sarebbe tutta l’urgenza di una riconsiderazione degli strumenti di lotta sindacale, che però non arriva vuoi per l’oggettiva difficoltà a disegnare il nuovo vuoi per una ormai patologica pigrizia intellettuale.

In questo modo quello degli autoferrotranvieri si presta ad assomigliare a uno «sciopero endemico», una sorta di virus che periodicamente obbliga le città a fermarsi per un giorno, scisso da qualsiasi dinamica di relazione con le controparti. Non si sciopera per ottenere un obiettivo che è realmente alla portata di mano bensì solo per ribadire la propria esistenza organizzativa e per tener vivo il consenso della parte più militante degli iscritti.

Anche nello sciopero, insomma, si manifesta il virus dell’Italia di oggi: la mancanza di creatività. Creatività che è un attributo prettamente giovanile. Del tutto assente in un Paese “anziano”. E non mi riferisco qui solo all’elemento anagrafico (si può esser vecchi anche da giovani, o giovanili anche da vecchi): è il modo di guardare le cose che è tremendamente vecchio!

Per pigrizia, soprattutto (non credo al “si stava meglio quando si stava peggio: anzi, forse è proprio lo star meglio di oggi che ci rende pigri!). Per disinteresse dei giovani. Per un sistema consolidato – dai meno giovani – nella sua chiusura.

Così, un po’ come nelle Chiese dove si è smarrito il sentire spirituale che le anima, ci ritroviamo a vivere riti svuotati di senso.

 

 

 

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: