Vittorie della mediocrità

È notizia di qualche giorno fa la bocciatura da parte della Ragioneria dello Stato del disegno di legge Damiano sugli esodati.

La maggior parte delle testate ha accolto la notizia, sottolineando lo scontro tra Governo e partiti di maggioranza (tra cui il PD) sulle politiche di welfare o, peggio, parteggiando ora per la linea rigorista del primo (la cosiddetta Agenda Monti), ora per le rivendicazioni (giuste sicuro, ma non so quanto realistiche, sic stantibus rebus) di parte della sinistra.

Repubblica.it riporta addirittura un commento del Segretario PD, Bersani:

“Il governo dica qualcosa non può limitarsi a dire che non c’è copertura […] Altrimenti nell’anno di grazia 2013 avremo alcune migliaia di persone senza salario, senza pensione, senza ammortizzatori”. Non si può accettare che questi lavoratori rimangano senza niente”, continua il segretario del Pd, “il governo dica cosa intende fare”.

A me sembra l’ennesimo errore grossolano dell’informazione nostrana. Chi conosce i lavori parlamentari (e i giornalisti dovrebbero) sa perfettamente che la bocciatura della Ragioneria non ha motivazioni politiche, ma squisitamente tecniche. In pratica il ddl Damiano è tornato al mittente perché chi lo ha scritto (di certo non Damiano, ma funzionari di partito “esperti” di testi legislativi) non è stato capace di trovare una copertura finanziaria, in poche parole, i “soldi” per pagare le misure (che hanno un costo) contenute nella proposta.

La vera notizia dunque mi pare essere l’incompetenza di questi funzionari e la bocciatura della Ragioneria è un fatto grave perché denota un’altra vittoria della mediocrità, dando giustificazione a chi sostiene che tutto sommato, persino la Prima Repubblica era meglio di quella attuale (Seconda? Terza?). Almeno all’epoca i politici si sceglievano funzionari capaci e competenti – si dice – ed errori come questo erano una notizia!

Annunci
Contrassegnato da tag , , ,

One thought on “Vittorie della mediocrità

  1. ilsensocritico ha detto:

    Infatti, la cosa scandalosa è che continuano a parlare di giustizia sociale senza dirci dove troveranno i soldi per finanziarla.
    Il problema degli esodati è molto grave, ma possibile che nessuno capisca che i soldi per risolvere il problema da qualche parte devono venire? Questo dimostra che il governo Monti, purtroppo, non è servito a nulla perché la condotta scriteriata dei partiti non è venuta meno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: